Enter your keyword

ASSISTENZA SOCIETARIA

Assistiamo le società sin dalla loro costituzione studiando con i clienti la forma più appropriata e lo statuto sociale.
Prestiamo la nostra assistenza anche nelle operazioni straordinarie quali trasformazioni, fusioni, scissioni, cessioni e liquidazioni.
Curiamo le cessioni delle quote sociali.

BILANCI

Effettuiamo la riclassificazione, revisione e analisi dei bilanci aziendali
La riclassificazione dei bilanci prevede l’ordinamento dei conti secondo lo schema previsto dagli artt. 2423 e segg. del codice civile applicando i criteri di valutazione ivi previsti ed i principi contabili OIC, IAS/IFRS.
La revisione contabile e del bilancio è la verifica della regolare tenuta della contabilità sociale e la corretta rilevazione dei fatti di gestione nelle scritture contabili

ELABORAZIONE DATI

Curiamo la contabilità aziendale rilevando i dati sia direttamente dai documenti che da prima nota fornendo tutti gli elaborati previsti sia dal codice civile che dalla normativa fiscale predisponendo tutti gli adempimenti che quest’ultima prevede, comprese le dichiarazioni fiscali.
In materia di lavoro elaboriamo cedolini paga e curiamo tutti gli adempimenti relativi.

ASSISTENZA FISCALE

Assistiamo il Cliente nell’applicazione corretta delle norme tributarie curandone tutti gli adempimenti relativi dalle comunicazioni alle dichiarazioni (IVA, Redditi, IRAP, Sostituti d’imposta, ecc.). Lo affianchiamo anche durante le verifiche tributarie predisposte dalla Guardia di Finanza e/o dall’Agenzia delle Entrate.
Possiamo anche predisporre una revisione aziendale limitata agli aspetti gestionali e contabili fiscali.

CONTENZIOSO TRIBUTARIO

Oltre all’assistenza preventiva, siamo in grado di fornire anche un’assistenza postuma. Infatti siamo in grado di assistere il cliente in tutte le fasi del contenzioso: dalla procedura di adesione all’accertamento alla mediazione, dalla predisposizione del ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale a quella Regionale, alla discussione del ricorso davanti alle Commissioni Tributarie.

PRATICHE VARIE

Ci preoccupiamo di assistere le aziende sin dalla loro nascita:
Dal rilascio della partita IVA alla iscrizione al Registro delle Imprese.
Dal rilascio immediato della firma digitale all’attivazione della PEC
Domiciliazione della sede sociale.

QUESTO E' IL MOTIVO PER CUI SIAMO DIVERSI!

Rassegna Stampa Fiscale

27 Novembre 2020

Sì unanime della Camera allo scostamento da 8 miliardi

Il Sole 24 Ore - Barbara Fiammeri e Marco Rogari - Pag. 2

Quasi all’unanimità il Parlamento ha dato il via libera allo scostamento di bilancio da 8 miliardi. Anche il centrodestra ha votato a favore della risoluzione presentata dalla maggioranza. Berlusconi è riuscito a convincere i suoi alleati dopo la rassicurazione del ministro dell’Economia Gualtieri in merito alle richieste di Forza Italia sulla moratoria fiscale e sull’estensione degli aiuti a professionisti e autonomi rimasti finora esclusi. Salvini avrebbe preferito l’astensione ritenendo insufficiente lo scostamento e le misure da finanziare. La necessità di preservare l’unità della coalizione ha però ricompattato il centrodestra. Il premier Conte ha parlato di ‘ottimo segnale’ dopo il voto auspicando la prosecuzione del dialogo con l’opposizione. Nel pomeriggio si è tenuta una riunione per fare il punto sul decreto Ristori-quater a cui sono destinati gli 8 miliardi di scostamento. Serviranno a prorogare a fine aprile le principali scadenze fiscali per imprese e autonomi che hanno subìto consistenti perdite di fatturato. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Scostamento, il sì del centrodestra’ – pag. 4)

27 Novembre 2020

Ristori, rinvii fiscali al 30 aprile in extremis

Il Sole 24 Ore - Marco Mobili e Gianni Trovati - Pag. 2

Rischiano di allungarsi i tempi per il Ristori-quater. Il testo potrebbe arrivare in Consiglio dei ministri sabato o addirittura domenica per poi essere pubblicato immediatamente sulla Gazzetta Ufficiale. I tempi sono strettissimi perché il cuore del provvedimento è rappresentato dalle sospensioni dei pagamenti delle tasse. Gli acconti di Irpef, Ires e Irap scadono lunedì 30 novembre. L’Esecutivo sarebbe intenzionato a prorogare al 30 aprile le nuove scadenze ma per rottamazione-ter e saldo e stralcio si anticiperebbe al 1°marzo. Il rinvio dei pagamenti delle tasse interessa partite Ive e imprese che hanno subìto perdite di almeno il 33% nel primo semestre del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019. Occorre un esame delle semestrali per sapere se si ha diritto alla proroga degli adempimenti.

27 Novembre 2020

Magazzini automatici, deduzione accelerata dell’ammortamento

Il Sole 24 Ore - Luca Gaiani - Pag. 35

Per le scaffalature dei magazzini automatici vale il coefficiente di ammortamento degli impianti e non quello degli immobili. Lo sostiene correttamente Assonime, criticando le diverse indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 408/2019. L’ingarbugliata vicenda dei magazzini automatici autoportanti viene portata alla ribalta con l’introduzione dell’agevolazione Industria 4.0 che non spetta agli immobili e ai beni con aliquota inferiore al 6,5%. I magazzini autoportanti sono impianti di movimentazione automatica la cui struttura (scaffalatura), a cui si collegano i traslo-elevatori ed i carrelli che spostano i prodotti, è infissa al suolo, sicché viene accatastata come immobile. La risoluzione 62/E/2018 negò che le scaffalature potessero usufruire dell’iperammortamento in quanto immobili. Il legislatore con il Dl 135/2018 ha stabilito che le gabbie metalliche dei magazzini restano immobili per il catasto ma sono impianti a tutti gli effetti per la determinazione dell’iper e ciò vale anche per il processo di ammortamento.

27 Novembre 2020

Vaccini importati, franchigia dai dazi e dall’Iva se gratuiti

Il Sole 24 Ore - Benedetto Santacroce ed Ettore Sbandi - Pag. 36

Ai vaccini anti- influenzali e a quelli, prossimi, anti-Covid si applica la fiscalità zero. Con la circolare 45/D/20 l’Agenzia delle Entrate Monopoli torna sull’applicazione dell’esenzione Iva dei beni Covid già oggetto di un documento interpretativo (la circolare 26/E/20). Il decreto Rilancio ha introdotto un sistema agevolato ad aliquota zero, o ridotta dal 2021, per i c.d. beni Covid ossia quelli elencati dalla norma per i quali l’Iva agevolata è applicabile fin dall’importazione. Il disposto legislativo ha però creato criticità, soprattutto sul piano doganale e con riferimento a specifiche categorie di beni. L’aspetto più rilevante della circolare 45/D/20 di ieri è nel passo avanti compiuto dalla Dogana la quale ha riconosciuto che il decreto Rilancio riporta un elenco di beni che si connota per la sua natura tassativa.

Novità fiscali

27 Novembre 2020

Istituzione dei codici tributo per il versamento delle somme dovute in relazione alla registrazione degli atti privati - Ridenominazione di codice tributo


L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 73/E del 19 novembre 2020, ha istituito ulteriori codici tributo per consentire il versamento tramite modello F24 di imposte e sanzioni in relazione alla registrazione degli atti privati.

  • ‘1555’ denominato ‘Atti privati – Imposta ipotecaria’;
  • ‘1556’ denominato ‘Atti privati – Imposta catastale’;
  • ‘1557’ denominato ‘Atti privati – Sanzione imposte ipotecaria e catastali – Ravvedimento’.

Per consentire il versamento delle somme dovute a seguito degli avvisi di liquidazione emessi dagli uffici dell’Agenzia delle Entrate in relazione alla registrazione degli atti privati, sono utilizzati i codici tributo già istituiti ma di seguito indicati e ridenominati:
  • ‘A140’ ridenominato ‘ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Imposta ipotecaria – somme liquidate dall’ufficio’;
  • ‘A141’ ridenominato ‘ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Imposta catastale – somme liquidate dall’ufficio’;
  • ‘A149’ ridenominato ‘ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Sanzione Imposte catastali e ipotecarie – somme liquidate dall’ufficio’.

Le spese di notifica relative ai suddetti avvisi sono versate con il codice tributo ‘9400 – spese di notifica per atti impositivi’.
27 Novembre 2020

Variazione delle modalità di compilazione del mod. F24 Accise in caso di pagamenti da effettuare con il codice tributo ‘5478’


L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 67/E del 20 ottobre scorso, ha istituito il codice tributo ‘5478’ per consentire il versamento, tramite modello F24 Accise, della quota pari allo 0,5% del totale della raccolta da scommesse relative agli eventi sportivi di ogni genere. Con la presente risoluzione n. 72/E del 19 novembre 2020 l’Agenzia delle Entrate, su richiesta dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Direzione Giochi, ha indicato anche il quadrimestre di riferimento al fine di una più agevole identificazione dei pagamenti. Il valore ‘01’ per il versamento del primo quadrimestre; il valore ‘02’ per il versamento del secondo quadrimestre e il valore ‘03’ per il versamento del terzo quadrimestre. La presente risoluzione è operativa a decorrere dal 24 novembre 2020.

Le rassegne e il calendario fiscale sono un prodotto Metaping - Servizi per Commercialisti, Avvocati e Ordini Professionali